...Perdersi nei colori...
Sospesa

OGGI LA VERA TRASGRESSIONE E' LA NORMALITA'...SPAZIO LIBERO DI UNA S-CALMA-NATA... Qui troverete brevi pensieri, i miei lavori di grafica, i miei disegni, i miei dipinti, le mie foto, aforismi, video..... e non dimenticate ogni tanto di aggiornare la pagina!;-)

domenica, aprile 01, 2007

Ringrazio vivamente Giuseppe Celi

Osservo i lavori di Cinzia Coratelli. E ne sono a mia volta osservato.
Il mondo di
Cinzia Coratelli è infatti popolato da esseri umani: uomini e soprattutto donne che si accampano sulla tela con estrema naturalezza, senza esasperate esaltazioni compositive e strutturali.
Una pittura, la sua, che recupera, da un punto di vista tecnico, la tradizione impressionista ed espresssionista e di accurata eleganza esecutiva, dove il cardine è infatti rappresentato dall'uomo in se stesso, filtrato dal mondo che lo circonda che sembra in certo qual modo non appartenergli e nemmeno interessargli più. E zoomando su questi corpi seminudi - e a loro volta aspri, che l'artista non a caso lascia privi di finzioni descrittivi e narrativi – si rimane sedotti dal vero motore primo dell'opera: il volto e, ancor più, lo sguardo.
La logica che ne scaturisce talvolta è interna all'opera. Così accade nel riferirsi alla figura femminile, resa afferrabile da una carne rosata e trasparente che ne ammorbidisce il corpo, coi fantasmi che ne popolano lo spirito - la possente immagine michelangiolesca che letteralmente emana dalla sua mente e che con quest'ultima condivide, dal punto di vista formale, il cromatismo forte e quel senso di leggerezza, così diverso dalla pregnanza della materia tutta sangue e vita che appare in primo piano -. In altri casi il dialogo è molto meno mediato e si attiva un intesa diretta con lo spettatore facendo scaturire tensioni evocative profonde, attimi del suo vissuto o della sua realtà interiore che l'immagine proposta dall'artista empaticamente solleva allo stato di coscienza.
È questa condensazione tra possibili polarità - tra corpo visibile da un lato, cuore e mente dall'altro, tra realtà tangibile che sembra di sentire tra le mani e virtualità del pensiero - che sostanzia gli esseri creati da
Cinzia Coratelli. Esseri come noi fatti di gambe e braccia, di fisionomie che ci sono familiari e appartengono al nostro immaginario, ma che a ben riflettere sono irreali se non fosse per quei grandi occhi che si spalancano su un mondo immaginato e immaginario - più che narrato - reale solo allorché popolato dai fantasmi che noi e solo noi sappiamo trasfondere in essi.

G.C.

15 Comments:

At 7:59 AM, Blogger giacomo said...

WOW!

 
At 8:22 AM, Anonymous Anonimo said...

Ok devo rileggere un pò di post,ma sono di fretta...solo un Bacio e un buon inizio di settimana...che è sempre meglio cominciare Bene!!!
BACIBACIBACIBACIBACIBACIBACIBACI...

Il Qualunquista.

 
At 9:57 AM, Anonymous venere said...

....direi che esprime al meglio ciò che le tue opere trasmettono.
Buona settimana

 
At 10:40 AM, Blogger buttonclick said...

Era proprio quello che cercavo di dirti anch'io. :-)
...
...
...
A parte gli scherzi leggere tutto ciò lascia senza fiato.

Ciau

 
At 10:58 AM, Anonymous wm said...

Complimenti, specie visto da chi arriva !

 
At 11:43 AM, Blogger Cinzia said...

Giacomo!:)

 
At 11:44 AM, Blogger Cinzia said...

Qualunquista baci anche a te...

 
At 11:44 AM, Blogger Cinzia said...

Venere infatti io mi ci sono ritrovata moltissimo con ciò che ha scritto!

 
At 11:45 AM, Anonymous roberto matarazzo said...

una bella intensa recensione.. un abbraccio di cuore tuo amico estimatore
roberto

 
At 11:45 AM, Blogger Cinzia said...

But immagina quando l'ho letta io!

 
At 11:46 AM, Blogger Cinzia said...

Wm grazie!:)

 
At 11:46 AM, Blogger Cinzia said...

Roberto la stima è reciproca...

 
At 5:08 PM, Anonymous Anonimo said...

Stasera su RAI2 alle ore 21.50 danno "La Febbre".
OK non è il film della vita...è un film carno,con Fabio Volo,la regia di Alessandro D'Alatri,la stupenda colonna sonora dei Negramaro...e poi è stato girato tutto a Cremona(Ok sono amico dell'assessore provinciale al turismo...mi tocca!!!)
Vabbè quando torno dall'allenamento
io me lo riguardo...
Buona serata a TUTTI!!!

Il Qualunquista.

 
At 7:42 PM, Blogger Cinzia said...

Qualunquista grazie della segnalazione, ti sento in forma mi fa piacere!:)

 
At 1:07 AM, Anonymous Anonimo said...

Tempo verrà
in cui,con esultanza,
saluterai te steso arrivato
alla tua porta,nel tuo proprio specchio,
e ognuno sorriderà al benvenuto dell'altro,

e dirà:Siedi qui.Mangia.
Amerai di nuovo lo straniero che era il tuo Io.
Offri vino.Offri pane.Rendi il cuore
a se stesso,allo straniero che ti ha amato

per tutta la vita,che hai ignorato
per un altro e che ti sa a memoria.
Dallo scaffale tira giù le lettere d'amore,

le fotografie,le note disperate,
sbuccia via dallo specchio la tua immagine.
Siediti.E'festa:la tua vita è in tavola.
Derek Walcott

Dolce Notte di Luna...un bacio...

Il Qualunquista.

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Pagina Facebook di Cinzia Coratelli
Pagina Facebook di Cinzia Coratelli
Promuovi anche tu la tua pagina