...Perdersi nei colori...
Sospesa

OGGI LA VERA TRASGRESSIONE E' LA NORMALITA'...SPAZIO LIBERO DI UNA S-CALMA-NATA... Qui troverete brevi pensieri, i miei lavori di grafica, i miei disegni, i miei dipinti, le mie foto, aforismi, video..... e non dimenticate ogni tanto di aggiornare la pagina!;-)

martedì, maggio 06, 2008

Cancellami

La rinuncia fa parte della vita,
specialmente quando c'è il rischio di calpestarne un'altra.
Ma Dio mio quanto fa male alcune volte fare la cosa giusta!
Dimenticarsi di se stessi per il bene di qualcun' altro!

10 Comments:

At 8:42 PM, Blogger enzorasi said...

Scorro velocemente, su e giù, poi più lentamente: il tuo blog è un caleidoscopio di forme e colori. Sopra, in cima a tutto, ondeggiano le parole di questo tuo ultimo post. Sono sinceramente interdetto e pensoso: non perchè sia sempre facile o giusto capire chi è il tuo interlocutore ma sento troppe essenze e il tuo caleidoscopio gira, imperterrito. Chi sei Cinzia? Come hai fatto a dimenticarti di te stessa? Hai fatto la cosa giusta? La rinuncia è una droga pericolosa. Prendine dosi piccole. Girerò il tuo blog da sotto a sopra...buona serata.

 
At 9:05 PM, Blogger Cinzia Coratelli said...

Enzo mi hai lasciata senza parole!

 
At 10:55 AM, Blogger enzorasi said...

Tu senza parole? Ma non è vero sei una galassia di parole e suoni, di immagini e direzioni. Ho guardato a lungo, sei un'artista tout court, prendi la realtà e la digerisci senza accomodamenti, quindi non ti arricchirai mai. Però hai dentro uno zoccolo "duro" anche in senso figurativo, un'ostinazione severa con cui ti confronti ogni attimo. Un bell'esercizio sai, stroncherebbe chiunque e difatti ti commentano raramente con onestà intellettuale e preferiscono dirti della banalità del tuo apparire. Hai un immanente senso di pioggia e la descrivi benissimo in antitesi alla solarità che presenta il tuo viso...gli occhi no, quelli vanno altrove. Credo alla ricerca di te: ma nonostante tu sia onnipresente anzi quasi l'unica presente nelle tue immagini resti incredibilmente indefinibile, ma non è un vezzo è una condanna che il tuo lutto recente ha acuito. Il tuo blog mi ha richiamato una "densa" coperta di velluto bordeaux che mia nonna stendeva nella parte d'ombra della terrazza in vista del mare; era una porta magica verso altri mondi. L'hai presa tu?

 
At 7:38 PM, Blogger Cinzia Coratelli said...

Enzo sono rimasta senza parole perchè di rado qualcuno si sofferma come hai fatto tu. Pochi pongono attenzione ma non parlo solo circa il mio blog ma in genere.
Siamo divorati dalla frenesia, che scatena una sorta di pigrizia mentale.
La coperta può essere che l'abbia presa io, come forse ne ho prese altre per ascoltare le storie che avevano da donarmi.

 
At 11:52 AM, Anonymous Anonimo said...

Ma gli altri fanno lo stesso? E perche' alcuni si alcuni no? Un fondo di masochismo?
No , forse solo una condanna a non essere felici con l'infelicita' altrui.
WM

 
At 1:03 PM, Blogger Cinzia Coratelli said...

Wm io so solo che è un vero rompicapo!

 
At 6:45 PM, Blogger Carmen said...

sorellina...........................................................................................non annullarti mai...
questo enzo mi sa che è un tipo interessante ;)...

 
At 9:56 AM, Anonymous Ubikindred said...

I primi attori dell'incomprensibilità delle relazioni, siamo noi stessi, sia chiaro!

 
At 12:18 PM, Blogger Cinzia Coratelli said...

Carmen, Enzo è una persona molto perspicace da quello che mi è sembrato di intuire!

 
At 12:19 PM, Blogger Cinzia Coratelli said...

Ubiiiii hai ragione da vendere!;)

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Pagina Facebook di Cinzia Coratelli
Pagina Facebook di Cinzia Coratelli
Promuovi anche tu la tua pagina