...Perdersi nei colori...
Sospesa

OGGI LA VERA TRASGRESSIONE E' LA NORMALITA'...SPAZIO LIBERO DI UNA S-CALMA-NATA... Qui troverete brevi pensieri, i miei lavori di grafica, i miei disegni, i miei dipinti, le mie foto, aforismi, video..... e non dimenticate ogni tanto di aggiornare la pagina!;-)

sabato, febbraio 23, 2008

Cassiel

Cassiel avvicinati e sussurra al mio orecchio.
Sarà la primavera, non so!
Il malessere si è destato nuovamente
nell'angolo più celato e profondo dell'anima.
Faccio a pugni con la notte,
ho smarrito il desiderio, motore della vita.
Rivedo la gabbia, non è più dorata,
è in ferro grigio, per lo meno non inganna più.
Ho lottato per non lasciarmi imbruttire
dalle persone e dagli eventi,
ma ci sono momenti che vorrei deporre le armi
e rinunciare ad essere umana.

5 Comments:

At 7:55 PM, Blogger giacomo said...

no dai!

 
At 9:04 AM, Blogger Carmen said...

no sorellina no......tu sei viva e umanissima bona anzi bonissima,...anzi di più...........io ti sposerei sei fossi omo!!!!!;););) piantala di farti imbruttire dalla malinconia e dai ricordi......!!

 
At 11:20 AM, Blogger Cinzia Coratelli said...

Amici mi passerà...

 
At 6:19 PM, Anonymous Anonimo said...

Si spera, Cima...

 
At 10:49 AM, Blogger Aratron Angel said...

Ciao Cinzia, ero alla ricerca di materiale per organizzare la mia prima mostra, e mi sono imbattuto nel tuo pensiero triste, e ho sentito che non poteva rimanere ignorato.
Spero che queste mie tre riflessioni ti possano aiutare a non demordere.
La prima è:

Presa di Coscienza

Ti ho visto, Eri la, con tutta la tua Maestosità ,
con Arcano Mistero, disinvolto del potere defluente dal tuo Respiro.
Minaccioso ti girasti, scrutandomi, aspettavi li, fiero del proprio Essere.
Esitai, ma le Domande che avevo dentro, erano più Forti del Timore stesso.
Alzai gli occhi e con voce Silente Ti chiesi:
Che cosa Ti rende così Forte ?
Che cosa Ti rende così Potente ?
Che cosa Ti rende così Unico ?
Ed urlando Ti chiesi ancora, qual è il Tuo Segreto?

La risposta arrivo, Fulminea, con Voce Tonante, come un boato che precede un Terremoto……
……… LA TUA PAURA DI VIVERE!

La Seconda è:

Io sono quello sono semplicemente io, sono io con tutte le sfaccettature possibili ed immaginabili, ed è ora che gli altri lo capiscano, che il mondo lo capisca, che i mie famigliari lo capiscano è e sarà sempre cosi, non voglio più essere quello che sono stato.
Non voglio più essere diretto dagli eventi ma gli eventi da oggi saranno diretti da me.

Il tuo scopo nel divenire umano è...
decidere, dichiarare, creare, esprimere, sperimentare e realizzare chi sei realmente.
E' ri-creare te stesso in ogni momento secondo la più grande visione che tu abbia mai avuto di Chi Sei Realmente.

La Terza è:

E allora pensavo tra me e me a cosa mi farebbe paura dopo quello che ho passato ed sto ancora passando e mi è venuta in mente una frase: A chi è stato nell'inferno la visto in faccia la sentito scorrere e pulsare nelle proprie vene e respirato fino all'ultimo ventricolo e ne è uscito, tornandone distrutto, massacrato, leso, violato della propria essenza, sconfitto, disilluso, morto ma comunque tornato. a quell'uomo non fa più paura niente, a me non fa più paura niente non temo più nulla perché il nulla ormai fa parte di me il dolore si è fatto parte integrante del mio codice genetico giorno dopo giorno la solitudine è ormai la mia compagnia di viaggio di vita di storia.
Io sono vivo, sto sopravvivendo a me stesso ma comunque sto vivendo, e mi sento come un superstite un sopravvissuto.
E credo ancora che possa esistere un amore vero, perché senza di esso senza questa convinzione allora sarei veramente morto.

Spero che questo possa esserti utile.
Ricorda siamo noi che ci nutriamo della vita non il cotrario.

A quasi dimenticavo io mi chiamo Aratron Angel.

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Pagina Facebook di Cinzia Coratelli
Pagina Facebook di Cinzia Coratelli
Promuovi anche tu la tua pagina